Comunali, ultimo appello prima dei ballottaggi: Raggi chiude a Ostia, Giachetti al Ponte della Musica

(Teleborsa) – Mancano due giorni al ballottaggio per l’elezione dei sindaci in oltre 1.300 comuni italiani. Le elezioni amministrative entrano così nella fase finale, con risultati in bilico in tutte le grandi città: Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna.

A Roma, gran finale ad Ostia per la candidata cinquestelle Virginia Raggi, ma la grande star è Beppe Grillo che, salvo sorprese dell’ultimo minuto, dovrebbe essere presente in piazzaalla chiusura della campagna. Il comico sarà presente anche nella sede del comitato elettorale durante la lunga notte di attesa per seguire lo spoglio dei voti.

Frattanto, la Raggi presenterà oggi a Roma la sua Giunta in caso di vittoria, una mossa che è stata definita da molti azzeccata, perchè le consentirà di non dover commentare i nomi scelti a causa del silenzio pre elettorale. 

Il candidato Pd renziano, Roberto Giachetti, invece, ha convocato i suoi sostenitori al Ponte della Musica alle 18:30, motivando la sua scelta con la volontà di chiudere in un luogo che “simbolicamente” unisce la città. Il candidato ha infatti tenuto a sottolineare che il Ponte della Musica è un’infrastruttura che “unisce due parti della città” ed al tempo stesso “guarda al futuro”, alla Roma che ha funzionato.

Una nota di colore: per Giachetti si è scomodata anche Maria Elena Boschi, Ministro per le Riforme, che ha raggiunto il comitato, offrendosi volontaria per telefonare ai sostenitori. 

Se la corsa per il Campidoglio sta catalizzando l’attenzione generale, anche per i riflessi sulle prossime elezioni politiche, anche le altre grandi città sono in fermento. A Milano sono in corsa l’ex commissario all’Expo Giuseppe Sala ed il candidato di 
centrodestra Stefano Parisi, su un piano di sostanziale parità, dato che lo scarto al termine dlela prima tornata era davvero esiguo. 

In una lunga intervista al quotidiano Affari Italiani, proprio Parisi ha ammesso la difficile convivenza nei rapporti con Matteo Salvini e con la Lega Nord. E proprio quest’ultima, vista la debacle elettorale, ha mostrato un totale disimpegno, mostrandosi latitante anche alla chiusura della campagna elettorale. Visto che Berlusconi è impossibilitato a partecipare, stasera a chiudere in piazza ci sarà Mara Venier.

A Napoli, chiusura anche per il sindaco uscente De Magistris, che è uscito dal primo turno trionfante, con una vittoria schiacciante sugli avversari, anche lo sfidante di centrodestra Lettieri, uscito dalle elezioni del 5 giugno con un misero 24%. Saranno i voti dispersi a decidere, ma la possibilità di farcela è davvero esigua e la regina delle elezioni sarà ancora una volta l’astensione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Comunali, ultimo appello prima dei ballottaggi: Raggi chiude a Ostia, ...