Comunali in Francia, astensione record oltre il 50%

(Teleborsa) – Effetto coronavirus per le elezioni amministrative in Francia che registrano un’astensione del 54,72%: nelle stesse elezioni precedenti il dato era stato poco più del 36%.

Il premier francese, Edouard Philippe, è in testa nel primo turno a Le Havre con il 43% dei voti davanti al comunista Jean-Paul Lecoq (34%). A Perpignan, come previsto, Louis Aliot (Rassemblement National), ex compagno di Marine Le Pen, è ampiamente in testa, secondo diverse stime che lo danno tra il 33% e il 36,5%, contro Jean-Marc Pujol (Les Républicains al 18,8-20%). Nella capitale, un exit poll vede il sindaco uscente, la socialista Hidalgo, con il 30,2%, davanti alla conservatrice Dati con il 22%, mentre la macroniana Buzyn è accreditata del 17,6%.

La pandemia da Covid-19 potrebbe mettere a rischio il prosieguo delle elezioni. Il ministro della Sanità Vèran ha dichiarato in tv che “probabilmente martedì” chiederà agli esperti il loro parere sull’opportunità di tenere il secondo turno, previsto per il 22 marzo. Ad oggi l’ultimo bilancio in Francia sulla pandemia è di 5.400 casi accertati e 120 morti.

(Foto: iWonderer Vision | Pexels)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Comunali in Francia, astensione record oltre il 50%