Commissione europea, Juncker verso le dimissioni? Bruxelles smentisce

(Teleborsa) – Delusione e frustrazione stanno davvero convincendo il Presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker a dimettersi? E’ quanto rivelano alcune indiscrezioni di stampa, ma la notizia del suo abbandono viene subito smentita da un portavoce di Bruxelles. 

A dar voce ai rumors che circolano da qualche giorno negli ambienti delle Istituzioni europee è stata La Repubblica, che a sua volta cita “autorevoli” fonti europee e parla di dimissioni entro le prossime quattro settimane (entro marzo).

Le motivazioni? A quanto si dice, Juncker sarebbe scontento della scarsa ambizione dei Paesi europei nei confronti dell’Unione, su cui il presidente della Commissione ha puntato molto, e deluso dalle opposizioni al suo piano di rilancio post-Brexit, sintetizzato in un Libro Bianco. Il piano in questione, che dovrebbe essere pubblicato l’8 marzo, avrebbe fatto storcere la bocca a doversi leader europei, dalla Merkel al leader olandese Rutte, in vista delle scadenze elettorali nei due paesi membri. Nello stesso tempo, il numero uno dell’UE sarebbe 

Nel frattempo, da Bruxelles smentiscono “categoricamente” la notizia delle dimissioni di Juncker, affermando che, anzi, il Presidente “è qui per restare” ed affrontare qualunque crisi (Grexit, Brexit, migrazione) e che è “motivato come il primo giorno”.

In realtà, i rumors di dimissioni sono stati alimentati proprio dalle dichiarazioni rese di recente dal numero uno di Bruxelles, che ha parlato della volontà di non ricandidarsi alla scadenza del suo incarico. Alla scadenza, non prima, fa notare qualcuno dall’Europarlamento parlando du una ipotesi “fuori dalla realtà”. 

E se Juncker dovesse lasciare chi sarebbero i papabili? I prima linea c’è il finlandese Jyrki Katainen, assieme all’altro vicepresidente, il socialista olandese Frans Timmermans.

Commissione europea, Juncker verso le dimissioni? Bruxelles smentisce
Commissione europea, Juncker verso le dimissioni? Bruxelles sment...