Commerzbank, previsto 2021 in rosso. Focus su ristrutturazione

(Teleborsa) – Commerzbank, una delle maggiori banche tedesche, prevede un 2021 in perdita a causa dei costi per il risanamento e degli accantonamenti per perdite su prestiti. Lo ha scritto il il nuovo amministratore delegato Manfred Knof nelle lettera agli azionisti inserita nella relazione di bilancio 2020.

Sebbene la banca tedesca preveda un utile operativo, 900 milioni di euro di costi per il suo piano di risanamento e una cifra compresa tra 800 milioni di euro e 1,2 miliardi di euro per gli accantonamenti per perdite su prestiti faranno chiudere l’anno in corso con i conti rosso. Commerzbank si aspetta un CET1 ratio superiore al 12% a fine anno

Una gran parte delle lettera di Knofsi è concentrata sul processo di ristrutturazione. Viene ricordatoche il numero di filiali sarà ridotto a 450 unità su tutto il territorio nazionale dall’attuale cifra di circa 800 (con 200 di esse tagliate nel 2021), ci sarà un ridimensionamento di alcuni servizi per i quali vi è una minore domanda da parte dei clienti (riducendo la complessità del portafoglio prodotti) e il numero di sedi internazionali sarà anch’esso ridotto.

“È importante sottolineare qui che nonostante la ristrutturazione, il Common Equity Tier 1 ratio sarà costantemente compreso tra 200 e 250 punti base al di sopra dei requisiti minimi regolamentari nei prossimi anni – ha evidenziato il CEO – Ciò consentirà a Commerzbank di rimanere solidi e resilienti in futuro pur continuando a gestire il proprio capitale in modo efficiente”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Commerzbank, previsto 2021 in rosso. Focus su ristrutturazione