Commerzbank, oneri per 610 milioni di euro nel quarto trimestre per tagli ai posti di lavoro

(Teleborsa) – Commerzbank accaontonerà 610 milioni di euro nel quarto trimestre 2020 per coprire i costi legati ai tagli di posti di lavoro. Oggi il Cda dell’istituto ha raggiunto un accordo con i rappresentati dei lavoratori sulla pianificazione delle misure di ristrutturazione nel periodo 2021-2024 e ha quindi deliberato di contabilizzare ulteriori accantonamenti per questi interventi.

I 610 milioni di costi sono attribuibili alla riduzione di 2.300 posizioni a tempo pieno. “Stiamo registrando ulteriori spese di ristrutturazione nel quarto trimestre. Stiamo creando le basi per un risparmio sui costi assolutamente necessario“, ha affermato Bettina Orlopp, Chief Financial Officer di Commerzbank.

Nel terzo trimestre del 2020, la banca aveva comunicato accantonamenti per ristrutturazioni per circa 200 milioni di euro per coprire varie problematiche tra cui un programma di pensionamento part-time. Da questa misura e dai nuovi accantonamenti annunciati oggi risulta una riduzione prevista di circa 2.900 posti a tempo pieno. Nel settembre 2019, Commerzbank aveva annunciato una riduzione complessiva di 4.300 posti di lavoro a tempo pieno.

La banca, dopo aver annunciato di recente che chiuderà in modo permanente alcune filiali, sta pianificando ulteriori misure di ristrutturazione, che saranno annunciate nel primo trimestre del 2021.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Commerzbank, oneri per 610 milioni di euro nel quarto trimestre per ta...