Commercio, verso accordo di libero scambio tra i Paesi dell’Asia-Pacifico

(Teleborsa) – E’ in dirittura di arrivo un’ampia intesa su quello che sarebbe il più grande accordo di libero scambio del mondo. Il prossimo novembre si incontreranno a Singapore i 16 Paesi appartenenti al gruppo Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP), che nel complesso coprono circa metà della popolazione mondiale e un terzo del suo PIL.

Il RCEP viene da anni sostenuto dalla Cina ed in particolare esclude gli Stati Uniti. Il patto includerà i 10 membri dell’Associazione delle nazioni dell’Asia sud-orientale (ASEAN), cui si aggiungono Cina, India, Giappone, Corea del Sud, Australia e Nuova Zelanda. Se i leader di questi Paesi dovessero raggiungere un accordo, il RCEP diventerà il più grande patto di libero scambio al mondo.

Secondo il ministro del commercio e dell’industria di Singapore Chan Chun Sing, “i colloqui hanno raggiunto il loro stadio più difficile, ma stiamo cercando quell’ampio accordo per quando i leader si incontreranno alla fine dell’anno”, ha detto il ministro oggi in una conferenza stampa, riferendosi al vertice di novembre. Per quanto riguarda gli USA, avevano guidato un altro patto regionale – il Trans-Pacific Partnership (TPP)fino a quando il presidente Donald Trump non l’ha abbandonato. Il presidente non prenderà parte agli incontri previsti per il prossimo novembre

Commercio, verso accordo di libero scambio tra i Paesi dell’Asia...