Commercio, la Cina torna in deficit. Prima volta in 13 mesi

(Teleborsa) – La Cina registra un deficit commerciale mensile, a sorpresa, per la prima volta in 13 mesi. Le esportazioni sono diminuite mentre la crescita delle importazioni ha accelerato a causa della robusta domanda interna.

La bilancia commerciale cinese, nel mese di marzo, ha raggiunto un disavanzo di 4,98 miliardi di dollari rispetto all’attivo di 33,7 miliardi del mese precedente. Le attese degli analisti erano per una contrazione del surplus fino a 19,6 miliardi. A febbraio 2017, Pechino aveva registrato un deficit di 11 miliardi di dollari. 

Le esportazioni sono diminuite del 2,7% dopo un’impennata del 44,5% rilevata a febbraio e contro il +10% stimato dal consensus. Le importazioni, invece, sono aumentate del 14,4% rispetto a un anno prima e dopo in accelerazione dal +6,8% del mese precedente. Le stime degli analisti erano per un +10%.

Nel primo trimestre, le esportazioni sono aumentate del 14,1% rispetto a un anno prima, mentre le importazioni sono cresciute del 18,9%, con un avanzo di 48,4 miliardi. Le tensioni con gli Stati Uniti sui dazi, tuttavia, potrebbero pesare sull’export del trimestre in corso e di quelli a venire.

Commercio, la Cina torna in deficit. Prima volta in 13 mesi