Commercio al dettaglio, -13mila imprese dal 2009

(Teleborsa) – Le imprese del commercio al dettaglio sono state fortemente colpite dalla crisi che ha investito 10 anni fa il nostro Paese ma si “stanno progressivamente trasformando, irrobustendosi sotto il profilo organizzativo e cominciando a cogliere le opportunità offerte dal digitale”, osserva il vice presidente di Unioncamere, Mario Pozza nel corso dell’Audizione dinanzi alla Commissione Attività produttive della Camera in materia di disciplina degli orari di apertura degli esercizi commerciali.

Ad oggi ci sono 855mila imprese, pari al 14,2% del totale e oltre 2 milioni di addetti. L’analisi dei dati del Registro delle imprese mostra che, dal 2009 ad oggi, il commercio ha perso quasi 13mila unità. In controtendenza rispetto al totale delle imprese, che sono aumentate dello 0,2%, le attività di questo comparto si sono ridotte dell’1,5%. A pagare le difficoltà di mercato e il calo dei consumi sono state soprattutto le imprese di piccole dimensioni. Quelle con meno di 5 addetti, infatti, sono diminuite del 2,4%, mentre quelle con oltre 6 addetti sono aumentate del 21,7%.

Commercio al dettaglio, -13mila imprese dal 2009