Commercialisti, lettera a Ruffini su deleghe fatturazione elettronica e polizze per Superbonus

(Teleborsa) – Prorogare le deleghe per l’utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica e fare chiarezza in tema di polizze assicurative per visti di conformità relativi al Superbonus del 110%. Sono le richieste del Consiglio nazionale dei commercialisti contenute in una lettera inviata oggi dal presidente della categoria, Massimo Miani, al direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini.

“A distanza di due anni dall’implementazione dei servizi di fatturazione elettronica, resi disponibili attraverso il portale ‘Fatture e corrispettivi’ dell’Agenzia delle entrate – si legge nella missiva di Miani – stanno per venire a scadenza in questo periodo, le deleghe conferite dagli operatori economici ai professionisti per l’utilizzo di tali servizi per conto dei propri clienti. Considerato il perdurare dell’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19 e le esigenze di contenimento del contagio, che impongono di ridurre al minimo i momenti di contatto con persone diverse dai propri familiari e collaboratori, sarebbe opportuno evitare gli incontri tra professionisti e propri clienti al solo fine di rinnovare le deleghe in scadenza”. Per tale ragione, la richiesta dei commercialisti è quindi la disposizione “quanto prima” di una proroga “almeno annuale” della validità delle deleghe per l’utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica attualmente in uso.

Quanto alle polizze assicurative della responsabilità civile per il rilascio del visto di conformità sulle comunicazioni dell’opzione per la cessione del credito d’imposta o lo sconto in fattura relative al cosiddetto Superbonus del 110%, Miani scrive a Ruffini che “sono giunte al Consiglio nazionale dei commercialisti segnalazioni su iniziative da parte di alcune Direzioni territoriali dell’Agenzia delle entrate, finalizzate al controllo della validità di tali visti, con cui viene richiesto ai professionisti (peraltro, tramite lettera inviata agli Ordini territoriali dei Commercialisti) l’invio di copia della polizza assicurativa che “dovrà prevedere specifica clausola di copertura per tale attività di apposizione del visto di conformità sul modello di opzione per la cessione o per lo sconto in fattura”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Commercialisti, lettera a Ruffini su deleghe fatturazione elettronica ...