Come cambia la relazione banca-cliente con la trasformazione digitale

(Teleborsa) – La strategia delle banche per quanto riguarda la digitalizzazione è semplice: offrire il miglior servizio  al cliente. I clienti con i loro sogni e desideri, sono quelli che promuovono l’innovazione finanziaria.  È il comportamento e le abitudini del cliente che guidano la trasformazione digitale delle banche. Prima, le banche determinavano la forma e la velocità con la quale soddisfavano la domanda del cliente, ma ora è il cliente che indica la direzione e detta i tempi. I clienti richiedono un approccio diverso, più flessibile, agile, tecnologico e trasparente alle banche. Sono alla ricerca di servizi finanziari che permettano di ottenere un valore aggiunto, in un ambiente più veloce, che offre comfort ed è attento alla sicurezza.

I programmi avviati dalle banche rispetto alla digitalizzazione e l’innovazione finanziaria non devono essere visti solo come un processo difensivo nei confronti dei potenziali concorrenti o una ricerca dell’efficienza a tutti i costi. La rivoluzione tecnologica digitale all’interno del mondo finanziario è un processo naturale e obbligato e rappresenta una profonda trasformazione dell’attività bancaria tradizionale grazie alle nuove tecnologie e ai nuovi canali digitali.

Il cambiamento tecnologico comporta rischi ed è necessario conoscerli e imparare a gestirli. Ma i rischi di non prendere decisioni e non avviare progetti interni di rinnovamento e momenti di confronto con i nuovi attori del mercato sono molto maggiori.

Le banche si concentrano sulla crescita e l’ottimizzazione delle attività, cercando di tornare a mettere il cliente al centro del proprio business. I cambiamenti e le innovazioni riguardano molti aspetti delle operazioni bancarie. Da applicazioni finanziarie che migliorano la gestione delle finanze personali a miglioramenti nel metodo di pagamento e identificazione. Questa rivoluzione tecnologica digitale crea un circolo virtuoso, dove l’innovazione finanziaria genera cambiametni nelle preferenze dei clienti. I vantaggi per i clienti sono enormi, con una maggiore concorrenza e un’alta trasparenza. La digitalizzazione, se fatta bene, può anche rafforzare la fiducia tra il cliente e la sua banca sotto il principio della responsabilità reciproca.

L’innovazione finanziaria arricchisce anche l’ecosistema dei pagamenti. Dal contante e gli assegni, ai pagamenti con carta e i pagamenti elettronici tramite internet o smartphone. Stiamo vivendo una trasformazione della società verso una società con meno contante e più pagamenti elettronici? Tutto sembrerebbe dirci che questa è la tendenza, ma a questa domanda possono rispondere solo i clienti. Le banche devono offrire tutte le possibilità esistenti in modo che l’esperienza del cliente gli permetta di prendere una decisione cosciente e che risponde ai suoi reali bisogni.

La direttiva sui pagamenti PSD2 recentemente entrata in vigore in Europa non solo promuove la concorrenza nei pagamenti, ma offre anche enormi opportunità di business alle imprese, che possono differenziandosi creare servizi a più alto valore aggiunto per il cliente.

Fabrizio Villani
Cofondatore di Fintastico

Come cambia la relazione banca-cliente con la trasformazione digi...