Colgate-Palmolive, scivola nonostante la trimestrale

(Teleborsa) – Performance debole per Colgate-Palmolive, che presenta una variazione percentuale negativa dell’1% rispetto alla seduta precedente.

Il gruppo dei beni di consumo ha chiuso il quarto trimestre con un utile netto in crescita a 647 milioni di dollari contro i 643 milioni dello stesso periodo di un anno prima. Escluse le poste straordinarie, l’EPS si è attestato a 0,77 dollari, 1 centesimo in più delle attese. Oltre le aspettative anche i ricavi saliti del 7,5% a 4,32 miliardi di dollari a fronte dei 4,14 miliardi stimati dal consensus. Per l’esercizio 2021 la società prevede un incremento del giro d’affari compreso tra il 4% ed il 7% e tra il 3% ed il 5% su base organica.


Comparando l’andamento del titolo con l’S&P 100, su base settimanale, si nota che Colgate-Palmolive mantiene forza relativa positiva in confronto con l’indice, dimostrando un maggior apprezzamento da parte degli investitori rispetto all’indice stesso (performance settimanale -1,17%, rispetto a -2,57% dell’S&P 100).

Tecnicamente la situazione di medio periodo è negativa, mentre segnali rialzisti si intravedono nel breve periodo, grazie alla tenuta dell’area di supporto individuata a quota 77,74 USD. Lo spunto positivo di breve è indicativo di un cambiamento del trend verso uno scenario rialzista, con la curva che potrebbe spingersi verso l’importante area di resistenza stimata a quota 79,59. A livello operativo, lo scenario più appropriato potrebbe essere una ripresa rialzista del titolo, con area di resistenza individuata a 81,44.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Colgate-Palmolive, scivola nonostante la trimestrale