Coldiretti: servono più lavoratori nelle campagne, semplificare voucher agricolo

(Teleborsa) – L’approvvigionamento nei supermercati non è a rischio ma servono più lavoratori nelle campagne. Il messaggio arriva da Coldiretti che, mentre garantisce il rifornimento degli scaffali di mercati, negozi e supermercati “dove vanno evitati inutili e pericolosi affollamenti”, con una nota lancia l’allarme sulla necessità di lavoratori necessari “per sostituire molti dei 370mila stagionali stranieri tradizionalmente impegnati nei lavori agricoli in Italia ed ora bloccati alle frontiere per le misure di sicurezza anti-pandemia”.

Per il Presidente di Coldiretti, Ettore Prandini, infatti “è quindi ora necessaria subito una radicale semplificazione del voucher ‘agricolo’ che possa consentire da parte di cassaintegrati, studenti e pensionati italiani lo svolgimento dei lavori nelle campagne in un momento in cui scuole, università attività economiche ed aziende sono chiuse e molti lavoratori in cassa integrazione potrebbero trovare una occasione di integrazione del reddito proprio nelle attività di raccolta nelle campagne”. “L’Italia ha bisogno di scelte pragmatiche per il bene del Paese, come quelle che riguardano l’agricoltura e la produzione alimentare”, ha dichiarato, infine, Prandini.

Intanto, come segnala la stessa Coldiretti, sulla base dei dati Istat su fatturato ed ordini industriali a febbraio 2020 rispetto allo scorso anno aumento record del 7,5% del fatturato per l’industria alimentare.

(Foto: Enrico Massidda)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coldiretti: servono più lavoratori nelle campagne, semplificare vouch...