Coldiretti: consegne in tilt per gelo. Inevitabili i rincari

(Teleborsa) – Le consegne di ortaggi invernali sugli scaffali sono praticamente dimezzate per effetto del maltempo che ha falcidiato i raccolti di ortaggi delle regioni del centro sud ed ostacolato i trasporti dei prodotti che si sono salvati dal gelo, dalla neve e dalle grandinate. E’ l’allarme degli agricoltori di Coldiretti che con l’allerta meteo nelle regioni più interessate hanno mobilitato i trattori per togliere la neve dalle strade e distribuire il sale contro il gelo per garantire la circolazione anche nelle campagne da dove partono le forniture alimentari di prodotti deperibili. I trattori sono stati attrezzati come spalaneve e come spandiconcime per la distribuzione del sale contro il pericolo del gelo per scongiurare un ulteriore aggravamento dei danni.

“Evitare l’isolamento delle strade di campagna é necessario – avverte Coldiretti – per consentire le forniture quotidiane del latte che deve essere munto tutti i giorni ma anche per rifornire i mercati di verdure e ortaggi. Coltivazioni decimate con interi raccolti di ortaggi invernali perduti e danni alle piante da frutta come agrumi e viti crollate sotto il peso della neve ma anche strage di centinaia di animali hanno portato la stima dei danni a salire per la Coldiretti ad almeno 300 milioni di euro, se si considerano anche le perdite commerciali dovute alle difficoltà di consegna dei prodotti che si sono salvati nei campi”.

“Inevitabili i rifessi alla vendita – aggiunge Coldiretti – in una situazione in cui i prezzi degli ortaggi mediamente triplicano dal campo alla tavola secondo l’analisi di Coldiretti che invita a vigilare però sulle speculazioni”.

Coldiretti: consegne in tilt per gelo. Inevitabili i rincari