Coldiretti, agromafie raggiungono 24,5 miliardi di euro

(Teleborsa) – Dei dati ISTAT significativi, analizzati da Coldiretti, che riguardano il fatturato alimentare e il business delle agromafie. Il fatturato alimentare, cresce ad un tasso doppio di quello medio dell’industria, grazie alla ripresa dei consumi interni e del record storico delle esportazioni, con un balzo del 9,4%. La spesa alimentare, inoltre, è la principale voce del budget delle famiglie dopo l’abitazione con un importo complessivo di 244 miliardi, rappresentando un sensore sensibile dello stato di salute dell’Economia.

Un dato terrificante, invece, è emerso dall’operazione della Squadra Mobile di Palermo, in collaborazione con l’FBI di New York nell’operazione “New Connection“, riguardante il business delle agromafie, che avrebbe raggiunto il valore di 24,5 miliardi di euro. Le agromafie avrebbero imposto la vendita di determinati prodotti agli esercizi commerciali arrivati a rilevare direttamente alla disponibilità di capitali ottenuti con il commercio della droga. Come analizza Coldiretti, questa situazione compromettono in modo gravissimo la qualità e la sicurezza dei prodotti, con l’effetto di minare profondamente l’immagine dei prodotti Made in Italy.

Ne ha parlato anche il Presidente della Coldiretti, Ettore Prandini, che dichiara: “Le agromafie sono diventate più complesse e non vanno combattute solo militarmente, ma contrastate anche dalla produzione alla distribuzione dove transitano i capitali da ripulire, garantendo al tempo stesso la sicurezza della salute dei consumatori”. “Un obiettivo – conclude Prandini – sostenuto dalla importante decisione del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede di chiedere la collaborazione di Giancarlo Caselli e dell`Osservatorio Agromafie promosso dalla Coldiretti, proprio per procedere alla revisione delle leggi in materia”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coldiretti, agromafie raggiungono 24,5 miliardi di euro