Coca-Cola, il dollaro forte colpisce utili e fatturato

(Teleborsa) – Utili e vendite in calo per il colosso americano delle bibite, complice il dollaro forte, che ha messo in difficoltà gli acquisti al di fuori degli Stati Uniti, nei paesi chiave come Russia, Brasile, ma anche Europa e Giappone. 

Il primo trimestre di Coca-Cola si è chiuso con un fatturato in calo del 4% a 10,28 miliardi di dollari leggermente sopra i 10,27 indicati dal consensus. 

Il risultato netto è sceso del 5% a 1,48 miliardi di dollari, pari a 34 cent per azione, rispetto agli 1,56 miliardi (35 cent per azione) registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Escluse le poste straordinarie, l’EPS è stato pari a 45 cents superiore ai 44 stimati dagli analisti. 

“Nonostante un contesto macroeconomico globale difficile, continuiamo a concentrarci sulle nostre iniziative strategiche”, ha detto l’amministratore delegato Muhtar Kent, sottolineando che “i risultati operativi consegnati dalla società sono stati guidati dall’impegno verso una crescita sostenibile”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Coca-Cola, il dollaro forte colpisce utili e fatturato