CNH Industrial, terzo trimestre positivo. Sui primi nove mesi 2020 pesa l’effetto Covid

(Teleborsa) – CNH Industrial chiude i primi nove mesi del 2020 con ricavi in calo e un risultato finale negativo, in conseguenza all’impatto negativo del Covid-19 sulle condizioni di mercato nella prima metà dell’esercizio. I risultati del terzo trimestre 2020 di CNH Industrial sono, invece, stati influenzati positivamente da un miglioramento generale, rispetto alla prima meta` dell’anno, della domanda di mercato nella maggior parte dei business dell’azienda e dei paesi in cui opera e, in particolare, nel settore agricolo in Nord America. A sostenere tali risultati – fa sapere CNH Industrial comunicando i risultati finanziari dei primi nove mesi del 2020 – anche le “continue azioni di contenimento dei costi e conservazione della cassa”.

Nel terzo trimestre CNH Industrial riporta solidi risultati, con tutte le divisioni che hanno superato le aspettative precedenti. I ricavi consolidati sono pari a 6,5 miliardi di dollari, l’utile netto adjusted e` pari a 156 milioni di dollari e il free cash flow delle Attivita` Industriali e` positivo e pari a 1,0 miliardi di dollari. A fine trimestre, la liquidita` disponibile e` pari a 13,2 miliardi di dollari. I ricavi netti delle Attivita` Industriali sono in crescita del 4% (a cambi costanti), principalmente per effetto di un aumento dell’11% in Agriculture.

I ricavi consolidati dei primi nove mesi del 2020 sono pari a 17,5 miliardi di dollari (in calo del 14% anno su anno), l’utile netto adjusted e` pari a 5 milioni di dollari (rispetto a 899 milioni di dollari nei primi nove mesi del 2019) e il free cash flow delle Attivita` Industriali e` negativo per 439 milioni di dollari, principalmente per effetto dell’impatto negativo del Covid-19 nella prima meta` dell’anno.

Riguardo alle prospettive 2020 – assumendo che i suoi mercati finali non siano ulteriormente impattati dalla pandemia durante le ultime settimane dell’anno e che, con tutte le misure sanitarie e di sicurezza messe in atto, i suoi stabilimenti e i suoi fornitori siano in grado di continuare ad operare con minime interruzioni – CNH Industrial stima ricavi di vendita netti delle Attivita` Industriali in calo tra il 10% e il 15% anno su anno inclusi gli effetti del delta cambi di traslazione; free cash flow delle Attivita` Industriali positivo tra 0,4 e 0,7 miliardi di dollari; e solida liquidita` disponibile da mantenere fino alla fine dell’anno e nel 2021, con l’unica scadenza nell’anno sul mercato dei capitali di 600 milioni di dollari gia` coperta dal prestito obbligazionario di 500 milioni di dollari con cedola fissa dell’1,875% emesso in ottobre da CNH Industrial Capital LLC.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

CNH Industrial, terzo trimestre positivo. Sui primi nove mesi 2020 pes...