CNA: Tassare il contante non favorisce la diffusione dei pagamenti elettronici

(Teleborsa) – “Non è tassando i prelievi al bancomat che si favorisce la diffusione dei pagamenti elettronici“. Lo si legge in un comunicato della CNA.

“L’utilizzo di banconote e monete – prosegue la nota – rappresenta un onere improprio di circa 8 miliardi l’anno che grava su consumatori e imprese. Ma tassare il contante è una risposta rozza e impropria rispetto all’obiettivo di un sistema dei pagamenti più snello e meno costoso. Incentivare in modo efficace i sistemi di pagamento elettronico vuol dire promuovere misure decisive come la drastica riduzione delle elevate commissioni sui pagamenti di piccola entità, l’accelerazione degli investimenti per la diffusione delle infrastrutture digitali e – conclude il comunicato della CNA – l’abbattimento dei costi per cittadini e imprese sulle carte prepagate e i bancomat”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

CNA: Tassare il contante non favorisce la diffusione dei pagamenti ele...