CMNA, oltre 420mila artigiani aspettano da maggio la CIG

(Teleborsa) – Sono centinaia di migliaia i lavoratori del settore artigiano che non hanno ancora ricevuto la cassa integrazione Covid. Secondo la CNA, più di 423.000 lavoratori di 150.000 imprese sono ancora in attesa di ricevere i trattamenti dei mesi di maggio, giugno e luglio.

Questa grave situazione, secondo quando rende noto la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media impresa, si è creata a causa del ritardo dei ministeri competenti nel trasferimento delle risorse previste dal Decreto Agosto (entrato in vigore il 15 agosto), al fondo di solidarietà bilaterale per l’artigianato.

L’erogazione degli ammortizzatori sociali per il settore artigiano passa infatti attraverso il fondo nazionale FSBA, il quale ha provveduto con risorse proprie a far fronte alle richieste arrivate nei primi mesi dell’emergenza Covid, ma che ora si trova ad attendere l’erogazione dei fondi stanziati dal governo.

“Questo ritardo, che non è certo imputabile al Fondo, che con grande generosità ed efficienza ha invece dimostrato di essere pienamente all’altezza del proprio compito, rischia di vanificare quanto di buono è stato fatto dall’azione governativa sul fronte del sostegno al reddito”, sottolinea CNA in una nota.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

CMNA, oltre 420mila artigiani aspettano da maggio la CIG