Clima attendista sui mercati. Occhi su BCE

(Teleborsa) – Si muovono in territorio positivo i principali mercati di Eurolandia, in attesa del verdetto BCE, nella sua ultima riunione targata 2020. Gli addetti ai lavori si attendono un ampliamento della potenza di fuoco del Quantitative Easing (QE) e della sua durata.

Sul mercato valutario, l’Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,208. Prevale la cautela sull’oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,20%. Seduta positiva per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno dell’1,32%.

Lo Spread migliora, toccando i +112 punti base, con un calo di 2 punti base rispetto al valore precedente, con il rendimento del BTP decennale pari allo 0,50%.

Tra i mercati del Vecchio Continente nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità, denaro su Londra, che registra un rialzo dello 0,70%. Parigi avanza dello 0,31%. Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che avanza a 22.034 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share fa un piccolo salto in avanti dello 0,31%, portandosi a 23.975 punti.

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti alimentare (+1,98%), utility (+1,47%) e sanitario (+0,96%).

Nel listino, i settori tecnologia (-2,17%), media (-0,67%) e beni per la casa (-0,66%) sono tra i più venduti.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, exploit di Campari, che mostra un rialzo del 2,17%.

Bilancio decisamente positivo per DiaSorin, che vanta un progresso dell’1,78%.

Buona performance per Enel, che cresce dell’1,72%.

Sostenuta Prysmian, con un discreto guadagno dell’1,64%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su STMicroelectronics, che ottiene -2,40%.

Sensibili perdite per Inwit, in calo del 2,03%.

In apnea Pirelli, che arretra del 2,02%.

Spicca la prestazione negativa di Leonardo, che scende dell’1,80%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Mutuionline (+1,98%), Garofalo Health Care (+1,98%), Carel Industries (+1,82%) e Ascopiave (+1,61%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Saras, che continua la seduta con -2,55%.

Tonfo di Cattolica Assicurazioni, che mostra una caduta del 2,06%.

Tod’s scende dell’1,66%.

Calo deciso per Datalogic, che segna un -1,6%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Clima attendista sui mercati. Occhi su BCE