Cisco svela i conti. Taglia 5.500 lavoratori

(Teleborsa) – Dopo le indiscrezioni circolate ieri, Cisco Systems ha annunciato i conti trimestrali e i licenziamenti. Il produttore di attrezzature di rete statunitense ne ha annunciati 5.500, pari al 7% della forza lavoro complessiva, rispetto ai 14.000 indicati dalle indiscrezioni. L’obiettivo, spiega la società californiana, è “ottimizzare i costi in aree a bassa crescita” per investire di più su quelle aree legate “alla sicurezza, alla prossima generazione di data center, al cloud e al cosiddetto Internet delle cose”.

Cisco Systems ha comunicato, inoltre, di aver chiuso il quarto trimestre fiscale 2016 con un utile in crescita del 21% a 2,8 miliardi di dollari, o 56 centesimi per azione, su un fatturato pari a 12,64 miliardi di dollari (12,57 mld il consensus), in calo dell’1,6%. Al netto delle poste straordinarie l’eps si è portato a 63 centesimi per azione, battendo di 3 cent le attese degli analisti.

“Abbiamo avuto un altro trimestre forte che ha chiuso un bell’anno”, ha dichiarato l’amministratore delegato Chuck Robbins.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cisco svela i conti. Taglia 5.500 lavoratori