Cisco crolla al Nasdaq dopo conti deludenti e giudizio analisti

(Teleborsa) – Crolla Cisco Systems dopo i conti trimestrali ed i giudizi non positivi degli analisti, cedendo al Nasdaq il 4,48% a 30,89 dollari.

Il colosso tech statunitense ha chiuso il quarto trimestre fiscale con un utile di 2,4 miliardi di dollari, pari a 48 cent ad azione, in calo rispetto ai 2,8 miliardi, pari a 56 cent, dello stesso periodo dello scorso anno. L’EPS che esclude voci straordinarie si è attestato a 61 cent, in linea con le attese.

Delude il fatturato che è sceso del 4% a 12,1 miliardi di dollari. Anche nel trimestre in corso il gruppo prevede un fatturato in calo dell’1-3% circa ed indica un EPS adjusted di 59-61 cent.

Sulla base di questi numeri, Cisco ha incassato un taglio del target price da parte degli analisti di JP Morgan a 31,50 dollari dai 33 dollari precedenti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cisco crolla al Nasdaq dopo conti deludenti e giudizio analisti