Cina, Pechino inonda ancora le banche di yuan

(Teleborsa) – La Banca Centrale cinese carica nuovamente il bazooka per inondare le banche di liquidità in vista dei festeggiamenti del Capodanno lunare del prossimo 8 febbraio, ma anche per tamponare la continua emorragia di capitali.

Oggi la People’s Bank of China (PBOC) ha offerto 340 miliardi di yuan, circa 51,89 miliardi di dollari, attraverso un’asta a breve.

Anche martedì l’Istituto ha fornito 440 miliardi di yuan, che si vanno a sommare ai 190 miliardi di prestiti precedentemente emessi.

In tutto l’iniezione di cassa ammonta dunque a 590 miliardi di yuan, la maggiore dal febbraio del 2013.

Cina, Pechino inonda ancora le banche di yuan