Cina, la manifattura torna in zona contrazione

(Teleborsa) – L’attività manifatturiera in Cina torna in fase di contrazione deludendo le aspettative degli analisti.

Nel mese di giugno, l’indice PMI manifatturiero, calcolato dall’istituto Caixin, si è attestato a 49,4 punti dai 50,2 punti del mese precedente. Le stime di consensus erano per un dato pari a 50,1 punti.

Il PMI (Purchasing Managers Index) è un indicatore nato da un’indagine condotta sui direttori d’acquisto delle principali aziende del paese per testare le opinioni sull’andamento del comparto. Un valore del PMI superiore ai 50 punti indica un’economia in espansione mentre un valore inferiore rappresenta una fase di contrazione.

Cina, la manifattura torna in zona contrazione