Cina, la manifattura resta in zona espansione

(Teleborsa) – Invariato il settore manifatturiero cinese. L’indice PMI della CFLP (China Federation of Logistics and Purchasing) ha registrato una variazione nulla nel mese di settembre confermandosi sui livelli del periodo precedente, ovvero a quota 50,4 punti.

Il dato in linea con le stime degli analisti, resta così in zona espansione, superiore alla soglia dei 50 punti che segnala una crescita dell’attività manifatturiera mentre un valore inferiore indica una contrazione.

Il sottoindice relativo alla produzione, è salito a 52,8 punti da 52,6, quello relativo all’occupazione è passato da 48,4 a 48,6 punti mentre quello relativo ai nuovi ordini per esportazioni è balzato a 50,1 punti da 49,7. 

Venerdì, la lettura dell’indice Caixin PMI, resa nota da IHS Markit, aveva mostrato una tenuta del settore manifatturiero a 50,1 punti da 50. 

Va precisato che l’indice PMI della CFLP si concentra sulle grandi fabbriche, l’indice Caixin misura soprattutto l’attività delle imprese di piccole e medie dimensioni.

Cina, la manifattura resta in zona espansione