Cina, la Banca centrale conferma le stime di crescita, ma l’export rallenta

(Teleborsa) – L’economia di Pechino crescerà del 6,8% quest’anno, parola di PBOC.

La People’s Bank of China, la banca centrale del paese asiatico, ha confermato la sua previsione di espansione del PIL per l’anno in corso, rivedendo al rialzo, invece, le sue stime di inflazione al 2,4% dall’1,7% indicato lo scorso dicembre.

L’istituto centrale cinese ha anche aggiornato le sue previsioni per la crescita degli investimenti di capitale fisso all’11% dal 10,8% indicato nella stima precedente. 

Sullo sfondo resta la debolezza dei prezzi import-export. Nel mese di maggio, le esportazioni hanno registrato una contrazione del 4,1% maggiore del previsto (-3,6%) mentre le importazioni sono scese dello 0,4%, seppur in misura più contenuta dal novembre 2014. Il surplus commerciale si è attestato quindi a 49,98 miliardi di dollari a fronte di attese per 58 miliardi di dollari e contro i 45,6 miliardi di aprile.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cina, la Banca centrale conferma le stime di crescita, ma l’expo...