Cina, inatteso balzo della manifattura a dicembre

(Teleborsa) – Il 2017 termina nel migliore dei modi per la manifattura cinese.

A dicembre il PMI manifatturiero elaborato da Caixin/Markit è balzato a quota 51,5 rispetto ai 50,8 punti del mese precedente, superando nettamente le attese degli analisti che avevano stimato una lieve discesa a quota a 50,6.

Come noto, una lettura al di sopra di 50 indica espansione, al di sotto di tale soglia segnala invece una contrazione del settore.

Il dato di fine 2017 è il frutto della robusta performance della produzione e dei nuovi ordini.

“La lettura di dicembre conferma una stabilizzazione della crescita economica del 2017”, segnala l’economista Zhengsheng Zhong nello statement che accompagna il dato, aggiungendo tuttavia che “non devono essere sottovalutate la pressioni al ribasso nel 2018 a causa dell’inasprimento della politica monetaria e del rafforzamento della supervisione finanziaria sulle amministrazioni locali“.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cina, inatteso balzo della manifattura a dicembre