Cina, il mercato dell’auto si sveglia dal coma ma resta a rischio crollo

Il mercato dell’auto cinese torna a dare segnali di vita dopo tre mesi in apnea.

A settembre, fa sapere l’Associazione dei produttori di auto cinesi, le immatricolazioni di veicoli per passeggeri sono aumentate del 3,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente a quota 1,75 milioni. Si tratta del primo passo avanti in tre mesi, anche se al ritmo più lento dell’ultimo triennio.

Considerando anche i veicoli commerciali, le vendite segnano un incremento del 2,1% a quota 2 milioni.

Gli operatori del settore stanno attendendo l’entrata in vigore degli incentivi recentemente annunciati, che potrebbero dare una sferzata di energia al mercato delle quattro ruote.

Nello stesso tempo, però, produttori e rivenditori temono che il costante calo dei prezzi possa vanificare l’effetto incentivi.

Cina, il mercato dell’auto si sveglia dal coma ma resta a rischi...