Cina, gennaio a due velocità per manifattura e servizi

(Teleborsa) – Il settore manifatturiero della Cina si indebolisce a gennaio.

Il Purchasing Managers Index (PMI) elaborato dal National Bureau of Statistics cinese, che monitora lo stato di salute del settore manifatturiero, è sceso a quota 51,3 punti rispetto ai 51,6 punti del mese precedente, risultando al di sotto delle attese degli analisti che avevano predetto un lieve miglioramento a quota 51,5.

In rialzo e oltre le attese invece il PMI non manifatturiero che è salito a 55,3 punti dai 55 precedenti. Battute le stime di consensus pari a 54,9 punti del consensus.

Il sottoindice che misura le attività commerciali per il settore dei servizi è aumentato a 54,4 da 53,4. Il sottoindice dei nuovi ordini per l’intero settore è 51,9 in gennaio rispetto a 52,0 del mese precedente.

Gli indicatori si confermano al di sopra dei 50 punti, la soglia che separa l’espansione dalla contrazione.

Cina, gennaio a due velocità per manifattura e servizi