Cina, economia dà segni di frenata nonostante forza export

(Teleborsa) – L’economia cinese mostra chiari segni di rallentamento, a dispetto dell’ottimo andamento delle esportazioni, trainato dagli ordini provenienti dall’estero dopo il lungo lockdown causato dalla pandemia di Covid-19.

Le esportazioni sono risultate robuste, con una crescita del 9,5%, dopo il 7,2% del mese precedente. Il dato è superiore alle attese degli analisti, che indicavano un aumento del 7,1%.

A preoccupare è il calo delle impostazioni, scese del 2,1%, testimonianza di una debolezza della domanda domestica. Il dato segue il -1,4% del mese precedente e si confronta con attese più ottimistiche, che preventivavano un aumento dello 0,1%.

Il saldo con l’estero a luglio ha evidenziato un surplus di 58,93 miliardi di dollari, leggermente inferiore ai 62,33 miliardi precedenti, ma al di sopra dei circa 50 miliardi attesi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cina, economia dà segni di frenata nonostante forza export