Cina e Eurozona sperimentano con successo lo swap valutario

(Teleborsa) – Tutto pronto per lo swap valutario tra Cina e Eurozona.

La Banca Centrale Europea e la Banca Centrale cinese hanno infatti concluso con successo i test relativi al preesistente accordo di swap bilaterale stabilito a ottobre 2013.

L’accordo di currency swap ha un valore massimo di 350 miliardi di renmimbi (yuan) e 45 miliardi di euro.

Le due banche centrali hanno condotto due test ad aprile e novembre del 2015, con risultati positivi dal momento che hanno dimostrato la “prontezza operativa della People’s Bank of China e della BCE” e, dunque, la possibilità di facilitare scambi e investimenti tra i due Paesi, spiega l’Eurotower in una nota, precisando però che questi test non indicano che sarà attivato uno scambio.

Cina e Eurozona sperimentano con successo lo swap valutario