Cina, dove sta andando il settore manifatturiero?

(Teleborsa) – Rallenta il passo a novembre l’attività manifatturiera della Cina, almeno secondo Caixin Media e Markit.

L’indice PMI manifatturiero elaborato dalle due società di ricerca risulta infatti pari a 50,8 punti, in discesa rispetto ai 51 punti di ottobre e leggermente al di sotto dei 50,9 punti stimati dagli analisti.

Il dato, che si mantiene al di sopra dei 50 punti, la soglia che separa l’espansione dalla contrazione, è in contrasto con quello diffuso ieri dall’Ufficio nazionale di statistica cinese, che invece è salito inaspettatamente.

Tornando al PMI Caixin, il sottoindice dell’output è salito per la prima volta in quattro mesi mentre quello dei nuovi ordini è sceso.

“Il settore manifatturiero è rimasto sostanzialmente stabile a novembre, anche se sono emersi alcuni segnali di debolezza” ha commentato l’economista Zhengsheng Zhong nello statement che accompagna il dato.

Zhengsheng ha poi dichiarato che nel quarto trimestre l’economia del Dragone dovrebbe confermarsi sui livelli visti all’inizio del secondo semestre, mentre il PIL dell’intero 2017 dovrebbe essere maggiore di quello dell’anno precedente. Tuttavia, ha poi aggiunto, nel 2018 dovrebbe subire pressioni al ribasso.

Cina, dove sta andando il settore manifatturiero?
Cina, dove sta andando il settore manifatturiero?