Cina, buon inizio d’anno per la manifattura

(Teleborsa) – L’attività manifatturiera cinese si è espansa più rapidamente dl previsto, grazie alla domanda in aumento e alle misure di stimolo.

Nel mese di febbraio, l’indice PMI che misura il sentiment dei direttori degli acquisti del comparto manifatturiero, è salito 51,6 punti dai 51,3 precedenti e sopra i 51,2 stimati dal consensus. 

Anche l’indice calcolato dall’istituto Caixin ha superato le attese salendo a 51,7 punti (dai 51 punti di gennaio) contro i 50,8 punti previsti dal mercato.

L’indice PMI non manifatturiero è, invece, sceso a febbraio a 54,2 punti dai 54,6 punti di gennaio.

Si ricorda che un valore del PMI superiore ai 50 punti indica un’economia in espansione mentre un valore inferiore rappresenta una fase di contrazione.

Cina, buon inizio d’anno per la manifattura