Cina, buon inizio d’anno per la manifattura

(Teleborsa) – L’attività manifatturiera cinese si è espansa più rapidamente dl previsto, grazie alla domanda in aumento e alle misure di stimolo.

Nel mese di febbraio, l’indice PMI che misura il sentiment dei direttori degli acquisti del comparto manifatturiero, è salito 51,6 punti dai 51,3 precedenti e sopra i 51,2 stimati dal consensus. 

Anche l’indice calcolato dall’istituto Caixin ha superato le attese salendo a 51,7 punti (dai 51 punti di gennaio) contro i 50,8 punti previsti dal mercato.

L’indice PMI non manifatturiero è, invece, sceso a febbraio a 54,2 punti dai 54,6 punti di gennaio.

Si ricorda che un valore del PMI superiore ai 50 punti indica un’economia in espansione mentre un valore inferiore rappresenta una fase di contrazione.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cina, buon inizio d’anno per la manifattura