Cina, brusca frenata per il terziario a settembre

(Teleborsa) – A settembre l’attività nel settore dei servizi in Cina ha deluso le attese, segnando il suo record negativo in ventuno mesi. Lo rileva l’istituto Caixin, che spiega che il PMI servizi è sceso a 50,6 punti dai 52,7 del mese di agosto, mentre il consensus si era espresso per una crescita a 53,1.

Di conseguenza, il PMI Composito ha segnato un rallentamento a 51,4 punti dai 52,4 del mese precedente. Si tratta del dato più basso in 3 mesi.

Il PMI (Purchasing Managers Index) scaturisce da un’indagine condotta sui direttori d’acquisto delle principali aziende per testare le opinioni sull’andamento del settore

Un valore superiore ai 50 punti indica un’economia in espansione, mentre un valore inferiore rappresenta una fase di contrazione.

Cina, brusca frenata per il terziario a settembre
Cina, brusca frenata per il terziario a settembre