Cina, balzo dei prezzi alla produzione: ai massimi da luglio 2018

(Teleborsa) – In Cina i prezzi alla produzione registrano un’accelerazione nel mese di marzo. L’indice dei prezzi è aumentato del 4,4% tendenziale dopo il +1,7% riportato a febbraio. Lo comunica il National Bureau of Statistics cinese. Si tratta del balzo più ampio da luglio 2018. Il dato ha superato le attese del mercato, che erano per un +3,5%.

Dopo mesi di deflazione, i prezzi alla produzione hanno iniziato a salire bruscamente quest’anno con il rialzo del costo del petrolio, del rame e dei prodotti agricoli. Le autorità dovrebbero “tenere d’occhio i prezzi delle materie prime”, ha detto Financial Stability and Development Committee dopo la diffusione dei nuovi dati.

Salgono anche i prezzi al consumo, anche se con un ritmo minore. A marzo l’inflazione su base annua ha registrato un incremento dello 0,4% dopo il -0,2% di febbraio. Le attese degli analisti erano per un +0,3%. Rispetto al mese precedente, invece, i prezzi al consumo sono diminuiti dello 0,5%, dopo il +0,6% precedente e il -0,4% del consensus.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cina, balzo dei prezzi alla produzione: ai massimi da luglio 2018