Cina, altro “aiutino” dalla Banca Centrale

(Teleborsa) – La Banca Centrale cinese scende ancora in campo per sostenere la seconda economia al mondo e, soprattutto, per calmare gli investitori, oggi fuggiti in massa dai mercati cinesi.

La People’s Bank of China ha tagliato dello 0,5% la riserva obbligatoria per le banche, che potranno così ridurre le risorse destinate a riserve a fronte dell’erogazione di credito.

E’ la quinta volta negli ultimi 12 mesi che l’Istituto interviene sui tassi. L’ultimo taglio risale al 23 ottobre.

Va però detto che negli ultimi mesi sono aumentati i dubbi sulla reale capacità delle autorità di Pechino di risollevare il Dragone.

Cina, altro “aiutino” dalla Banca Centrale