Cina, accelera l’inflazione ma non come previsto

(Teleborsa) – Prezzi al consumo in salita in Cina, per il terzo mese consecutivo. 

Nel mese di gennaio, il tasso di inflazione si è attestato all’1,8% nei confronti dell’anno precedente, accelerando rispetto al +1,6% registrato nello stesso mese di un anno fa, grazie alla spinta in avanti dei prezzi alimentari (a +4,1% da +2,7%) per via delle festività legate al Capodanno lunare. Gli economisti avevano previsto un aumento dell’1,9%.

Su base mensile, l’inflazione è salita dello 0,5% come a dicembre. 

Il National Bureau of Statistics ha diffuso anche la lettura sui prezzi alla produzione che hanno evidenziato una discesa del 5,3% a gennaio rispetto a un anno fa, a fronte del calo del 5,9% registrato a dicembre. In questo caso, il dato risulta migliore delle aspettative di consensus che prevedevano una flessione del 5,4%. Si tratta del 14esimo calo consecutivo su base annua.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cina, accelera l’inflazione ma non come previsto