Chiusura d’anno positiva per mercato autocarri, rimorchi e autobus

(Teleborsa) – A dicembre 2017, sono stati rilasciati oltre 2.700 libretti di circolazione di nuovi autocarri (-13,5% rispetto a dicembre 2016) e circa 1.300 libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti, ovvero con ptt superiore a 3.500 kg (-23,5%), suddivisi in 156 rimorchi (-37,1%) e 1.184 semirimorchi (-21,3%).

Il mercato degli autocarri e dei rimorchi e semirimorchi chiude il 2017 positivamente, pur registrando un rallentamento nella seconda parte dell’anno.

Per entrambi i comparti, si mantiene un trend di crescita nell’intero anno 2017, con oltre 24 mila libretti di circolazione di nuovi autocarri, il 4,5% in più rispetto al 2016, e 16 mila libretti di circolazione di nuovi rimorchi e semirimorchi pesanti (+9% rispetto al 2016), così ripartiti: 1.577 rimorchi (+14,1%) e 14.565 semirimorchi (+8,5%).

I circa 24.400 libretti di circolazione di nuovi autocarri rilasciati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nel 2017 sono ripartiti in oltre 12.200 nel 1° semestre (+21%) e 12.100 nella seconda metà dell’anno (-8,3%). La media mensile dei libretti rilasciati nel 1°
semestre 2017 è stata di 2.042, contro una media mensile di 1.684 a gennaio-giugno 2016, mentre nel 2° semestre 2017 la media mensile dei libretti è stata di 2.020, contro 2.203 dello stesso semestre del 2016.

Secondo le elaborazioni di ANFIA, risultano ben 7.500 prime iscrizioni in Italia di veicoli già targati, provenienti in particolare dalla Germania (40%) e oltre 1.000 autocarri provenienti dai nuovi Paesi Membri dell’UE. Il 61% dei veicoli targati provenienti dall’estero e immatricolati per la prima volta in Italia riguardano autocarri Euro V, il 7% Euro IV, il 12% Euro III. Inoltre, emerge un volume importante di Euro VI, oltre 900 autocarri (quasi triplicati rispetto al 2016), che sono stati immatricolati principalmente negli anni 2014 e 2015 e principalmente di provenienza tedesca. Nel 2017 il segmento dei rimorchi vale circa il 10% del mercato dei veicoli trainati ed è dominato dai Costruttori nazionali con l’86% di nuove registrazioni. Il segmento dei semirimorchi vale il 90% del mercato dei veicoli trainati e i Costruttori nazionali hanno il 35% del mercato.

Per quanto riguarda la ripartizione geografica, il 30% dei libretti di circolazione è stato rilasciato nel Mezzogiorno, il 15% nelle regioni del Centro e il 55% nell’Italia Settentrionale. 

Il mercato degli autobus con ptt superiore a 3.500 kg registra, nel mese di dicembre, 280 nuove unità (-7,6%). Rimangono positivi i comparti degli autobus urbani (+26,2%), autobus interurbani (+12%) e midibus (+11,8%) , mentre si rileva una flessione per tutti gli altri comparti: turistici (-38,5%), minibus (-9,5%) e scuolabus (-35%).

Chiusura d’anno positiva per mercato autocarri, rimorchi e ...