Chevron, il petrolio zavorra i conti

(Teleborsa) – Il calo dei prezzi del greggio incide sui conti di Chevron.

Nel primo trimestre dell’anno in corso, il gigante petrolifero americano una perdita di 725 milioni di dollari, 39 centesimi per azione, contro i 2,57 miliardi di dollari o 1,37 dollari per azione dello stesso periodo dello scorso anno. Deluse le attese degli analisti si aspettavano un rosso di 20 centesimi per azione. I ricavi sono scesi del 31% a 23,55 miliardi di dollari dai 34,55 dello stesso periodo del 2015. Battute le stime pari a 21,43 miliardi.

“I risultati del primo trimestre sono in calo rispetto a un anno fa”, ha dichiarato il Presidente e CEO John Watson. “La nostra attività a monte è stata influenzata da un calo di oltre il 35 per cento del prezzo del greggio. Le nostre operazioni a valle hanno continuato a funzionare bene, anche se le condizioni globali del settore e i margini di questo trimestre sono stati più deboli di un anno fa”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chevron, il petrolio zavorra i conti