Chevron è la peggiore nel Dow30 sul crollo del greggio

(Teleborsa) – Aggressivo ribasso per il colosso petrolifero statunitense, che passa di mano in perdita del 3,04%. Il titolo risente dell’ennesimo tracollo delle quotazioni del greggio a causa della crisi interna all’OPEC.

Il trend del gigante oil di San Ramon mostra un andamento in sintonia con quello del Dow Jones. Questa situazione classifica il titolo come un asset a basso valore alfa che non genera alcun valore aggiunto, in termini di rendimento rispetto all’indice di riferimento.

Il quadro tecnico di Chevron suggerisce un’estensione della linea ribassista verso il pavimento a 86,43 dollari USA con tetto rappresentato dall’area 87,55. Le previsioni sono per un prolungamento della fase negativa al test di nuovi minimi individuati a quota 85,97.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Chevron è la peggiore nel Dow30 sul crollo del greggio