Chesapeake Energy in forte ribasso. Licenzia 740 dipendenti

A picco Chesapeake Energy, che presenta un pessimo -3,46%, dopo aver annunciato il taglio del 15% della propria forza lavoro, pari a 740 dipendenti, citando la caduta del prezzo del greggio.

Lo scenario su base settimanale di Chesapeake Energy rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dall’indice S&P-500. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

Le tendenza di medio periodo di Chesapeake Energy si conferma negativa. Al contrario, nel breve termine, si evidenzia un miglioramento della fase positiva che raggiunge la resistenza più immediata vista a quota 7,441 dollari USA. Supporto stimato a 6,821. Tecnicamente propendiamo a beneficio di un nuovo spunto rialzista stimato in area 8,062.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Chesapeake Energy in forte ribasso. Licenzia 740 dipendenti
Chesapeake Energy in forte ribasso. Licenzia 740 dipendenti