Centrale Latte d’Italia vola in Borsa. Conti in forte crescita e in utile

(Teleborsa) – Primo semestre in forte crescita per Centrale del Latte d’Italia che chiude i conti al 30 giugno con un utile netto di 2,4 milioni di euro, che si confronta con una perdita di 3,6 milioni al 30 giugno 2019, risultando ampiamente migliorativo rispetto al target del Piano Industriale al 2022 approvato lo scorso 10 febbraio.

Il fatturato consolidato si attesta a 93 milioni di euro, in crescita del 5,8% rispetto agli 88 milioni del 2019, mentre l’EBITDA si attesta a 9,7 milioni contro i 2,2 milioni del 2019, con un aumento che si aggira sul 344%. Parallelamente, il risultato operativo netto (EBIT) dsi porta a 4,2 milioni da -2,9 milioni (+242,9%).

Migliora anche la posizione finanziaria netta del Gruppo al 30/06/2020 che passa da -77,3 milioni del 31/12/2019 a -69,4 miliomni principalmente a seguito dell’aumento della redditività.

Centrale del Latte d’Italia ha confermato, pur in un periodo di grande instabilità determinato dalla pandemia, un andamento positivo fin dal primo trimestre 2020. Ma il trend positivo beneficia anche delle sinergie con il Gruppo Newlat Food, entrato ad aprile nel capitale della società.

Le azioni Centrale del Latte d’Italia oggi evidenziano una performance brillante in Borsa, con un rialzo del 3,66%. Un andamento che replica quello brillante registrato quest’anno. Il titolo titolo Centrale del Latte d’Italia ha fatto registrare nel primo semestre 2020 una performance particolarmente positiva, sia in termini assoluti (+7,02%) che in termini relativi con un +17,2% rispetto all’indice del segmento STAR (-10.18% dal 1/1/2020 al 30/6/2020). Se confrontato con l’indice generale Mid-Cap del mercato borsistico italiano il titolo CLI segna un +25,19%.

(Foto: Newlat)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Centrale Latte d’Italia vola in Borsa. Conti in forte crescita e...