Centrale Latte d’Italia, via libera incorporazione centrali Toscana e Vicenza

(Teleborsa) – Il Consiglio di Amministrazione di Centrale del Latte d’Italia ha approvato il progetto di fusione per incorporazione di Centrale Del Latte della Toscana e Centrale del Latte Di Vicenza nella holding quotata in Borsa sul segmento Star.

Il completamento della fusione, previsto entro il prossimo trimestre, oltre a semplificare la struttura del Gruppo, genererà benefici e una riduzione dei costi stimata in oltre 3 milioni di euro annui. Tali risorse – si sottolinea – contribuiranno a migliorare la redditività del Gruppo, incidendo in maniera positiva sulla realizzazione del piano industriale.

Annunciati anche i dati preconsuntivi di vendita del primo trimestre 2020 evidenziano un significativo miglioramento del fatturato e dei margini.

In vista della prossima assemblea del 29 aprile, Newlat Food, che recentemente ha presentato un’offerta (OPAS) peri rilevarne il controllo, ha presentato una propria lista di candidati per la nomina a consiglieri di amministrazione della Società: Angelo Mastrolia, Giuseppe Mastrolia, Benedetta Mastrolia, Stefano Cometto, Edoardo Pozzoli e quali indipendenti indicati dai soci di minoranza Antonella Mansi e Valeria Bruni Giordani:.

(Foto: Newlat)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Centrale Latte d’Italia, via libera incorporazione centrali Tosc...