Centinaio: “Sui PAC pronti alle barricate”

(Teleborsa) – Etichettature e PAC. Sono questi i due temi centrali che il ministro politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio, seguirà da vicino in Europa.

All’indomani del voto alle europee, che ha promosso la Lega come primo partito in Italia, il ministro commenta le prime dichiarazioni del leader leghista e vicepremier Matteo Salvini su un diverso rapporto con le istituzioni europee, ribadendo che ora è necessario “un approccio diverso rispetto al passato. L’Italia fino a questo momento ha subito passivamente. Con il voto si è imposto un popolo che vuole cambiare norme UE che non hanno ragione di esistere”, ha dichiarato in un’intervista a Il Messaggero.

Il ministro ha poi chiarito che sarà “in prima linea su due dossier cruciali. Quello delle etichettature, con cui chiediamo che si rispetti l’indicazione in base alla quale i prodotti made in Italy vengano coltivati, pescati, allevati e prodotti nel nostro Paese. E l’altro è il tema della Politica Agricola Comunitaria (PAC), ovvero i fondi che l’Europa assegna agli Stati membri per sviluppare l’agricoltura. Il taglio di 3,4 miliardi nei confronti dell’Italia è inaccettabile, siamo pronti alle barricate“.

Sul fronte interno, Centinaio rassicura sulla tenuta del governo. “Chiediamo solo di poter governare in modo sereno e raggiungere i risultati che ci hanno chiesto gli elettori. I colleghi del M5S restano la terza forza del Paese, insieme rappresentiamo più della maggioranza degli italiani. Si può governare in modo importante senza che nessuno metta veti all’altro e cercando di centrare gli obiettivi del contratto di governo.

Per il ministro il voto del 26 maggio non ha cambiato nulla a livello di governo. “Il Paese ha una maggioranza parlamentare figlia delle elezioni del 4 marzo, sarebbe stupido dire ai nostri elettori cambiamo tutto. Abbiamo il loro mandato per andare avanti, su questioni concrete. Perciò metteremo sul tavolo infrastrutture, autonomia e il progetto sicurezza”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Centinaio: “Sui PAC pronti alle barricate”