Censis: l’Italia è una nazione in letargo. La ripresa passa dall’ibridazione

(Teleborsa) – L’Italia è immersa in un “letargo esistenziale collettivo”, una sorta di “limbo italico”, dice il presidente del Censis Giuseppe De Rita, citando Filippo Turati, fatto di “mezze tinte, mezze classi, mezzi partiti, mezze idee e mezze persone”. Questa l’immagine triste dell’Italia dipinta dal centro di ricerca nel Rapporto sulla situazione sociale del Paese 2015, in cui gli italiani non si muovono più dentro un “progetto generale di sviluppo” , ma da singoli o all’interno di piccoli gruppi sociali.

Nell’Italia dello zero virgola, in cui le variazioni congiunturali degli indicatori economici sono ancora minime, continua a gonfiarsi la bolla del risparmio cautelativo e non si riaccende la propensione al rischio. L’Italia viene vista come un Paese caratterizzato da un rimbalzo occupazione selettivo dopo una lunga crisi, come una nazione in cui il restringimento del welfare alimenta gli squilibri sociali, un posto dove politica e società sono ancora fuori sincrono e dove gli immigrati inseguono la traiettoria di crescita verso il ceto medio.

Secondo il rapporto la piattaforma di ripartenza (e trasformazione) dell’Italia passa dal driver dell’ibridazione. Chi negli anni delle ristrettezze interne ha vinto ogni pulsione protezionista o di pura trincea, ed è andato verso l’esterno assumendosene i rischi e accettando le sfide, adesso incassa il dividendo di tale scelta. Vincono i produttori di macchine e apparecchiature, l’agroalimentare, i comparti consolidati dell’abbigliamento ed il settore creativo-culturale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Censis: l’Italia è una nazione in letargo. La ripresa pas...