Cembre, effetto Covid-19 su ricavi primo trimestre

(Teleborsa) – Cembre archivia il primo trimestre al 31 marzo 2020 con ricavi delle vendite consolidati sono diminuiti del 5,1% rispetto al primo trimestre 2019, passando da 38,4 milioni di euro a 36,5 milioni di euro, diminuzione dovuta anche ai “primi effetti di rallentamento dell’economia, a seguito dell’emergenza sanitaria per l’epidemia di Covid-19“.

Il risultato operativo lordo consolidato (Ebitda) è calato diminuito del 5,9%, passando da 10,5 milioni di euro, pari al 27,3% dei ricavi delle vendite del primo trimestre 2019, a 9,9 milioni di euro, pari al 27,1% dei ricavi delle vendite del primo trimestre 2020.

Il risultato operativo consolidato (Ebit) pari a 7,2 milioni di euro, corrispondente ad un margine del 19,7% sui ricavi delle vendite, è diminuito dell’11,6%, rispetto agli 8,1 milioni di euro dei primi tre mesi dello scorso esercizio, corrispondenti al 21,2% dei ricavi delle
vendite.

L’utile ante imposte consolidato si è attestato a 7,2 milioni di euro, è sceso dell’11,6% rispetto a quello dei primi tre mesi del 2019, pari a 8,2 milioni di euro, corrispondenti al 21,3% delle vendite. L’utile netto consolidato del primo trimestre 2020 è pari a 5,3 milioni di euro, corrispondenti al 14,4% delle vendite; tale risultato è diminuito del 16,1 per cento rispetto al 2019, quando nello stesso periodo il risultato fu di 6,3 milioni di euro, pari al 16,3% delle vendite.

La posizione finanziaria netta consolidata, è aumentata, passando da un saldo positivo di 3,1 milioni di euro al 31 marzo 2019, ad un saldo positivo di 4,7 milioni di euro al 31 marzo 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cembre, effetto Covid-19 su ricavi primo trimestre