CDP, nel 2020 mobilitate risorse per 39 miliardi. Vola la raccolta postale

(Teleborsa) – Approvato oggi dal cda di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) il bilancio 2020. Il Gruppo lo scorso anno ha mobilitato 38,6 miliardi di euro a beneficio di imprese, infrastrutture e Pubblica Amministrazione e Cooperazione Internazionale con una crescita dell’11% rispetto al 2019 anche in risposta all’emergenza Covid-19. Il risultato d’esercizio ante imposte del gruppo si attesta a 2,5 miliardi di euro, in significativa crescita rispetto al 2019 (+25%).

Con riguardo ai risultati emerge il risparmio postale, che raggiunge i 275 miliardi di euro con una raccolta netta record dal 2013, e l’utile di CDP SpA, in ulteriore crescita a 2,8 miliardi di euro.

A livello consolidato, includendo le altre società partecipate sulle quali la capogruppo non esercita direzione e coordinamento (tra cui ENI , con un impatto di -2,5 miliardi di euro, Poste Italiane, SNAM, Terna, Italgas, Fincantieri, Saipem, WeBuild) l’utile netto si attesta a 1,2 miliardi di euro.

Nel 2020 sono state mobilitate risorse per circa 22 miliardi di euro a livello di CDP SpA e circa 39 miliardi a livello di Gruppo a beneficio di imprese, infrastrutture e Pubblica Amministrazione e Cooperazione Internazionale, in significativa crescita,

“Il gruppo ha mobilitato 39 miliardi di euro nel delicato contesto dell’emergenza pandemica, supportando oltre 100mila imprese e 50 progetti infrastrutturali grazie a un servizio di consulenza tecnica e finanziaria per gli enti locali – ha commentato l’amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo –. Risultati resi possibili dalla crescita del risparmio postale, che ha raggiunto i 275 miliardi di euro, e dalle nuove emissioni sui mercati finanziari, dove è stata consolidata la leadership in Italia nella finanza sostenibile”.

“La solidità di bilancio, insieme alla fiducia dei risparmiatori postali, ci ha permesso di potenziare il nostro ruolo di volano per lo sviluppo sostenibile del Paese, con un significativo impatto a livello economico, sociale e ambientale”, ha aggiunto il presidente di CDP Giovanni Gorno Tempini.

Con riguardo al conto economico, l’utile netto della capogruppo è pari a 2,8 miliardi di euro, in crescita rispetto all’esercizio precedente. La raccolta si è attestata a 378 miliardi di euro, in crescita del 6% rispetto al dato di fine 2019. In particolare, la raccolta postale è stata pari a 275 miliardi di euro (+4% rispetto al 2019) e ha registrato la miglior performance di raccolta netta CDP degli ultimi 8 anni (+6 miliardi di euro), anche grazie ai nuovi prodotti e servizi digitali, che hanno consentito una crescita delle vendite sul canale online del 75% rispetto al 2019.

La raccolta da banche e clientela è stata pari a 83 miliardi di euro (+16% rispetto al 2019), mentre la raccolta obbligazionaria è stata di 21 miliardi di euro (+8% rispetto al 2019) e ha visto CDP confermare il ruolo di leader in Italia nella finanza sostenibile attraverso tre nuove emissioni social per complessivi 2,5 miliardi di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

CDP, nel 2020 mobilitate risorse per 39 miliardi. Vola la raccolta pos...