CDP finanzia la nuova interconnessione elettrica Italia – Francia

(Teleborsa) – Investimento da 113 milioni di euro con cui Cassa Depositi e Prestiti finanzia la realizzazione di una nuova linea di interconnessione elettrica fra l’Italia e la Francia. Il progetto si inserisce nell’ambito del Piano Juncker per la realizzazione di un’opera che permette di incrementare la stabilità e la sicurezza della rete elettrica, ridurre il costo dell’energia e favorire la competitività delle imprese italiane.

Un piano dichiarato di “interesse comune” dall’Unione Europea che contribuirà al raggiungimento degli obiettivi strategici italiani ed europei di integrazione dei diversi sistemi elettrici e di sviluppo di un mercato unico dell’energia.
 
In particolare, la nuova linea Italia-Francia porterà un duplice beneficio al sistema elettrico italiano: da un lato, infatti, consentirà di ridurre il costo dell’energia elettrica per i consumatori e per le imprese italiane, migliorandone il posizionamento competitivo; dall’altro, consentirà una diversificazione delle fonti di approvvigionamento dell’energia, incrementando così la stabilità e la sicurezza della rete.

L’opera avrà una capacità di trasmissione complessiva di 1200 MW e si svilupperà per 190 km fra le stazioni di Piossasco (Piemonte, Italia) e Grand-Ile (Savoia, Francia), in gran parte lungo sistemi viari già esistenti. La realizzazione e gestione della parte di infrastruttura che ricade sul territorio italiano è affidata a Terna. 

A fronte di un investimento di circa 415 milioni di euro relativo alla parte italiana di uno dei due cavi, il finanziamento prevede linee a lungo termine per complessivi 338 milioni di euro, di cui CDP risulta il primo sottoscrittore con una quota di circa 113 milioni.

 
 

CDP finanzia la nuova interconnessione elettrica Italia – F...