Cattolica, nel 2020 utile dimezzato a 36 milioni. Niente dividendo

(Teleborsa) – Il consiglio di amministrazione di Cattolica Assicurazioni ha approvato il bilancio 2020, che si è chiuso con un utile adjusted pari a 192 milioni di euro, in crescita dell’85,9% rispetto al 2019 nonostante diverse svalutazioni su investimenti immobiliari (-19 milioni), partecipazioni (-5 milioni ) e azioni e fondi (-12 milioni).

L’utile netto di gruppo a 36 milioni di euro (75 milioni nel 2019) risulta in flessione rispetto all’anno precedente (-51,5%) soprattutto a causa dell’impairment sul goodwill (-138 milioni di euro sulle Società Vera).

La raccolta premi complessiva del lavoro diretto ed indiretto Danni e Vita cala del 18,6% a circa 5,7 miliardi di euro. Nel business Danni diretto si riscontra una flessione del 2,5% dovuta all’Auto, mentre il calo della raccolta Vita è pari al 26,1%. Il combined ratio risulta in miglioramento all’86,8%, mentre il risultato operativo segna un incremento del 36,6% a 412 milioni di euro, portando il RoE operativo all’11%.

“I risultati del 2020 confermano la solidità di Cattolica Assicurazioni, una società patrimonialmente sana che, considerando gli eventi inaspettati ed eccezionali legati alla pandemia globale, ha saputo battere le guidance e conseguire un risultato operativo senza precedenti a 412 milioni”, ha commentato Carlo Ferraresi, amministratore delegato del gruppo.

“Anche a seguito delle raccomandazioni di EIOPA e IVASS e non avendo ancora completato le operazioni su capitale richieste dal regolatore, il CdA di Cattolica propone l’accantonamento degli utili”, si legge in una nota. La società ha confermato il il piano rolling relativo agli anni 2021-2023 annunciato a gennaio.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cattolica, nel 2020 utile dimezzato a 36 milioni. Niente dividendo