Cattolica e Iccrea Banca rinnovano partnership fino al 2022

(Teleborsa) – I Consigli di Amministrazione di CattolicaAssicurazioni e Iccrea Banca, hanno deliberato il rinnovo della partnership bancassicurativa fino al 31 dicembre 2022.

“Siamo molto orgogliosi di aver raggiunto un accordo per il rinnovo della partnership con Iccrea, segno della reciproca soddisfazione sui risultati raggiunti insieme in questi anni. La bancassurance è un elemento importante della nostra strategia industriale. Lo dimostra il rinnovo di questo impegno con uno dei nostri partner storici, ora diventato Gruppo, così come l’accresciuta partecipazione in questa joint venture. Grazie alla presenza capillare ed efficace di Iccrea sul territorio, ci attendiamo un ulteriore miglioramento nel servizio al cliente”, ha commentato Alberto Minali, Amministratore Delegato del Gruppo Cattolica Assicurazioni.

Mauro Pastore, Direttore Generale di Iccrea Banca ha invece dichiarato che “La partnership avviata con Cattolica Assicurazioni nel 2008 è stata, per il Gruppo Iccrea e le BCC, una leva strategica per la presentazione di un’offerta adeguata alle famiglie e ai privati clienti delle Banche. Con l’avvio del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea rinnoviamo questa partnership con l’obiettivo di accrescere il servizio alla clientela e offrire prodotti e servizi ancora più competitivi su tutti i territori delle BCC aderenti al Gruppo”.

Vi è stato un riassetto partecipativo delle JV e nuovo patto parasociale definito come l’acquisizione, da parte di Cattolica Assicurazioni, di un ulteriore 19% del capitale sociale di BCC Vita e BCC Assicurazioni, con incremento al 70% della quota partecipativa detenuta in entrambe e conseguente riduzione al 30% della quota di Iccrea, per un corrispettivo di complessivi 42.463.138 euro, di cui 39.330.000 per l’acquisto del 19% di BCC Vita ed euro 3.133.138 per l’acquisto del 19% di BCC Assicurazioni.

Alla scadenza, gli accordi si rinnoveranno automaticamente per ulteriori periodi di 12 mesi, fatta comunque salva la facoltà di rinegoziarne contenuti e durata ovvero, in alternativa, di terminare la partnership attraverso l’esercizio di opzioni call e put simmetriche a valere sull’intera partecipazione detenuta da Cattolica (70%), a condizioni e corrispettivi predeterminati, e previo ottenimento delle occorrenti autorizzazioni.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cattolica e Iccrea Banca rinnovano partnership fino al 2022