Catalogna, scade l’ultimatum del Governo. Puigdemont chiede due mesi di dialogo

(Teleborsa) – La Catalogna torna sotto i riflettori del mondo politico e finanziario europeo.

Oggi scade infatti il termine imposto alla regione dal Governo centrale della Spagna per chiarire le proprie posizioni in materia di indipendenza.

L’ultimatum scade alle 10 ma il Presidente della Regione catalana, Charles de Puigdemont, non avrebbe atteso la deadline inviando un fax al Premier iberico Mariano Rajoy.

Secondo la stampa iberica il numero uno di Generalitat avrebbe proposto due mesi di dialogo attraverso la mediazione e un confronto diretto “urgente” con Rajoy per raggiungere un accordo e “porre fine alla repressione contro la gente e il Governo della Catalogna”.

Nel documento di quattro pagine Puigdemont avrebbe inoltre ricordato di aver sospeso la dichiarazione di indipendenza proprio per avviare un processo di dialogo.

Catalogna, scade l’ultimatum del Governo. Puigdemont chiede due mesi di dialogo
Catalogna, scade l’ultimatum del Governo. Puigdemont chiede due ...